Concluso il progetto “OrientaMente” nato per indirizzare i giovani del territorio nel mondo del lavoro. Messi in campo cinquanta Orientation Labs e otto Job Days, attivato un Orientation Desk e organizzato un matching tra offerta e domanda di lavoro. L’obiettivo è costruire una comunità orientativa educante permanente.

Si è concluso con il job day svoltosi martedì 28 novembre a Foggia il progetto OrientaMente” nato per creare sul territorio una comunità orientativa educante, con l’obiettivo di combattere l’abbandono scolastico e la mancata occupazione lavorativa.

Promosso dalla Regione Puglia con l’avviso pubblico “Punti Cardinali” e con capofila la Provincia di Foggia, il progetto è stato realizzato anche grazie al coinvolgimento di diversi partner: la Biblioteca Provinciale “La Magna Capitana”, l’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Foggia, l’Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro, la società “Didi Srl”, l’ente di formazione “Kronos II Srl” e il Centro per l’Impiego di Foggia.

“La provincia di Foggia è stata la prima candidata al progetto “Punti Cardinali” che ha visto protagonisti 165 enti locali (tra amministrazioni comunali e 4 province) e una mobilitazione di oltre 3mila partner per 30mila attività realizzate in soli otto mesi”, ha affermato Silvia Pellegrini, dirigente dipartimento lavoro, istruzione e formazione della Regione Puglia, che ha aggiunto: “Stiamo definendo gli elementi di criticità e di vantaggio di questa azione che vogliamo riproporre con i fondi del ciclo 2021/2027, per conferirle stabilità e per costruire una comunità orientativa educante permanente che sarà il fiore all’occhiello di tutto il territorio pugliese”.

Il progetto “OrientaMente” è stato rivolto in modo sperimentale ai giovani NEET e agli studenti del quarto e quinto anno degli Istituti superiori della Provincia di Foggia per supportare la crescita culturale, economica e sociale delle nuove generazioni.

“Il dato relativo ai livelli di disoccupazione della nostra provincia ci ha spinto a partecipare al bando “Punti Cardinali”, per offrire ai nostri ragazzi degli strumenti per orientarsi nel mondo del lavoro. È fondamentale collegare mondo della scuola e mondo del lavoro per permettere ai giovani di fare una scelta ottimale e, perché no, di rimanere sul nostro territorio e di non emigrare, come spesso succede”, ha evidenziato Giuseppe Nobiletti, presidente della Provincia di Foggia.

A scendere in campo sono stati i professionisti del territorio, grazie al coinvolgimento dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Foggia che, come ha sottolineato il presidente Massimiliano Fabozzi, hanno raccontato ai giovani il lavoro che quotidianamente svolgono, cercando di orientarli nella scelta universitaria e lavorativa.

L’Ordine dei Consulenti del Lavoro e l’ANCL UP di Foggia hanno rivolto le attività agli studenti delle classi di scuole secondarie di II grado, prossimi a varcare la soglia del mondo del lavoro.

Sono stati coinvolti diversi Istituiti Scolatici: I.T.E.T. Blaise Pascal di Foggia, I.T.E.T. Giannone Masi di Foggia, Istituto San Giuseppe di Foggia, I.T.E.T. Vittorio Emanuele III di Lucera, I.T.E.T.  Dante Alighieri di Cerignola e I.T.E Angelo Fraccacreta di San Severo.

“Il fil rouge di tutte le attività svolte è stato il lavoro, tema che ha suscitato interesse nell’intera collettività. Dando ascolto alle domande degli studenti è emersa una sete di sapere che abbiamo soddisfatto con percorsi laboratoriali, formativi e di orientamento. Il progetto ha contributo alla crescita personale e sociale del futuro tessuto imprenditoriale e professionale del territorio. Ci riteniamo soddisfatti dei feedback ricevuti e dell’ondata emotiva sollevata nelle nuove generazioni”, dichiara Elisabetta D’Agnone, consulente del lavoro e referente Punti Cardinali dei Consulenti del lavoro.

Durante il percorso di orientamento, partito ad aprile 2023, sono state organizzate diverse attività. Cinquanta gli Orientation Labs – laboratori didattici, esperienziali e narrativi, svolti con l’uso di tecniche di scrittura, verbali, visive e digitali – che si sono svolti principalmente presso la Biblioteca “La Magna Capitanata” e hanno coinvolto 357 studenti. È stato attivato un Orientation Desk (prima presso la Biblioteca “La Magna Capitana” di Foggia e poi presso la Provincia di Foggia) uno sportello di accoglienza e orientamento – gestito da due consulenti del lavoro esperti – utile per richiedere informazioni, chiarimenti e per scegliere percorsi di orientamento in linea con le attitudini, competenze e capacità professionali. Sono stati circa ottanta gli utenti che hanno usufruito di questo servizio.

Otto i Job Days messi in campo, ognuno dei quali ha visto la partecipazione di cinque speaker, rivolti agli studenti delle scuole superiori di San Severo, Lucera, Foggia e Cerignola. È stato organizzato anche un Job Day presso l’Istituto San Giuseppe di Foggia, che si occupa di assistenza a minori di famiglie disagiate.

Inoltre, si è svolto un matching tra offerta e domanda di lavoro presso il Centro per l’Impiego di Foggia, che ha coinvolto tre aziende alla ricerca di nuovi lavoratori.
Non sono mancati momenti di formazione volti a conoscere i diritti dei lavoratori, le capacità di autovalutazione e a redigere un curriculum vitae.

 

CARTELLA STAMPA (contiene video, foto, interviste a Pellegrini, Nobiletti e Fabozzi): https://drive.google.com/drive/folders/1BvlLG9MTB7_aspMfuHhUpEuXtF_PBtBL?usp=drive_link