Si alza il sipario sulla 6^ edizione di Corti in Opera. Tre mattinate di proiezioni riservate alle scuole, una mostra esclusiva e un evento finale con tanti ospiti. Dall’8 all’11 maggio 2024 al Cineteatro dell’Opera di Lucera.

Si alza il sipario sulla 6^ edizione di Corti in Opera, il Festival di cortometraggi organizzato dal Cineteatro dell’Opera di Lucera in collaborazione con il Comune di Lucera, con il patrocinio di Regione Puglia e Provincia di Foggia.

La manifestazione cinematografica si svolgerà dall’8 all’11 maggio 2024 al Cineteatro dell’Opera di Lucera e sarà caratterizzata da una selezione di acclamati cortometraggi, tre mattinate di eventi riservati agli studenti della città, una mostra esclusiva (grande novità di questa edizione) e un evento finale con tanti ospiti.

Le mattinate dell’8, 9 e 10 maggio saranno dedicate ai bambini e ai ragazzi in età scolare.

Per gli alunni delle scuole primarie è in programma la proiezione del corto d’animazione “Caramelle” di Matteo Panebarco, unita a un momento di approfondimento e di dibattito. Seguirà la retrospettiva Tom & Jerry, incentrata sui corti degli anni ’40 firmati dai leggendari William Hanna e Joseph Barbera, e il workshop “L’evoluzione del sonoro nel cinema. Dall’audio mono alle nuove tecnologie del suono digitale”, che accompagnerà i piccoli spettatori del Festival in un autentico viaggio nella storia dell’utilizzo degli effetti sonori nei film.

Gli alunni delle scuole secondarie, invece, parteciperanno alla proiezione di “Dive” di Aldo Iuliano e “My name is Aseman” di Ali Asgari e Gianluca Mangiasciutti, cui seguirà un momento di approfondimento e di dibattito sulle tematiche trattate dai corti.

La sera del 10 maggio alle ore 20.30 sarà inaugurata, presso il Cineteatro dell’Opera, la mostraYou talkin’ to me? You talkin’ to me?!di Giuseppe Petrilli. Il noto artista e illustratore, con il suo stile inconfondibile, ha rivisitato in chiave “vintage comics” una serie di scene tratte da pellicole cult del cinema italiano e internazionale: un appuntamento irrinunciabile sia per gli appassionati d’arte che per i cinefili. La mostra, aperta a tutti e ad ingresso libero, sarà visitabile fino al 31 maggio 2024.

La sera dell’11 maggio, alle ore 20.30, andrà in scena l’evento conclusivo del Festival, aperto a tutti fino ad esaurimento posti e incentrato sulla proiezione di quattro pluripremiati cortometraggi: i già citati “Caramelle” di Matteo Panebarco, “Dive” di Aldo Iuliano e “My name is Aseman” di Ali Asgari e Gianluca Mangiasciutti, più “La mia Escort” di Alessandro Porzio. La serata sarà impreziosita dalla presenza degli autori dei cortometraggi selezionati che dialogheranno con il giornalista Felice Sblendorio.

La direzione artistica di “Corti in Opera” è affidata a Marco Torinello, la direzione organizzativa è a cura di Gianni Finizio.

Media partner di Corti in Opera 2024 è TaxiDrivers, partner tecnico è Le Foglie di Acanto.

 

SINOSSI DEI CORTOMETRAGGI IN PROGRAMMA L’11 MAGGIO

CARAMELLE (2022) di Matteo Panebarco

Lucia è una donna di 40 anni che saltuariamente fa visita alla tomba del padre nel cimitero cittadino. Un giorno trova sulla tomba una carta colorata di caramella tutta appallottolata. Il curioso episodio si ripeterà più volte, fino a quando Lucia scoprirà che…

 

DIVE (2023) di Aldo Iuliano

Due adolescenti arrivano su una spiaggia isolata per dimenticare il mondo che li circonda e passare del tempo insieme. Una storia di amicizia, forse di amore, certamente di sfida, di coraggio. Un tuffo in un futuro incerto.

 

LA MIA ESCORT (2023) di Alessandro Porzio

Due ragazzi si rivedono per la seconda volta. Martina vorrebbe lasciarsi andare, Paolo nasconde un segreto.

 

MY NAME IS ASEMAN (2023) di Ali Asgari e Gianluca Mangiasciutti

Aseman è una giovane ragazza afgana, timida e riservata, che vive in Italia. Quando le verrà data l’opportunità di mostrarsi al mondo dovrà decidere quanto svelare di se stessa.

 

CARTELLA STAMPA – Corti in Opera 2024